Legge Regionale 42/97

Musei archeologici e storico artistici

La Legge Regionale 24 novembre 1997 n. 42 concernente "Norme in materia di beni e servizi culturali del Lazio", disciplinava le materie di cui al Titolo III, Capo VII del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977 n. 616, promuovendo una migliore organizzazione dei servizi culturali di competenza regionale e articolando le competenze tra i diversi livelli istituzionali (Regione, Provincie, Comuni). E' attualmente ancora in vigore e, per quanto concerne la Città Metropolitana di Roma è rimasta sua competenza l'elaborazione e la predisposizione del Piano Annuale sulla base del Piano Settoriale Regionale, il documento programmatico fondamentale che fissa gli indirizzi di politica culturale e le linee di intervento, e sulla base dei programmi formulati dai Comuni, singoli e associati, nonchè delle strutture culturali di interesse locale.

Il Piano Annuale predisposto dalla Città Metropolitana di Roma viene presentato alla Regione per l'approvazione. Le iniziative contenute nel Piano Annuale possono riguardare:

  • La costruzione, l'ampliamento, la ristrutturazione e la conservazione delle strutture culturali e scientifiche degli enti locali;
  • sviluppo delle strutture e dei servizi culturali e scientifici, la salvaguardia, la conservazione, il restauro e la valorizzazione dei beni culturali;
  • l'acquisizione e l'installazione di impianti e attrezzature nonchè gli allestimenti relativi ai servizi culturali di enti locali e di interesse locale;
  • l'istituzione, il funzionamento e lo sviluppo dei servizi culturali e relativi sistemi;
  • la formazione e l'aggiornamento degli operatori impegnati nella gestione dei servizi culturali;
  • l'organizzazione di iniziative culturali e scientifiche nell'ambito dei servizi culturali di enti locali.

Un importante elemento di novità della legge è l'introduzione di standard di qualità dei servizi per l'accesso dei servizi culturali nei piani annuali e che riguardano personale, orario, sede, regolamento, patrimonio, cataloghi.

La Città Metropolitana di Roma, dunque, per l'elaborazione del Piano Annuale:

  • verifica che i musei di Ente locale e di Interesse locale siano in possesso dei requisiti minimi previsti dagli standard.
  • esprime un motivato parere sull'ingresso dei musei e dei sistemi nell'Organizzazione Museale Regionale;
  • formula proposte per l'attribuzione del marchio di qualità.

Il termine di presentazione alla Città Metropolitana di Roma delle domande da parte degli Enti locali e dei soggetti titolari di musei di Interesse locale è il 30 giugno dell'anno precedente. Le domande devono essere corredate dalla documentazione secondo le modalità previste nel Piano Settoriale Regionale 2002/2004 (Supplemento ordinario n. 6 al Bollettino Ufficiale n. 18 del 29 giugno 2002), consultabile anche sul sito della Regione Lazio, o scaricabile dall'allegato sottostante. 
Il termine di presentazione alla Regione del Piano annuale degli interventi relativi al proprio ambito territoriale da parte delle Province è il 31 ottobre dell'anno precedente.
Il termine di approvazione del Piano annuale da parte della Giunta Regionale è il 31 gennaio.
ATTUALMENTE LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI FINANZIAMENTO (CON RELATIVE SCADENZE) E' SOSPESA IN ATTESA DELLA RIFORMA DELLA LEGGE REGIONALE E LA RIDEFINIZIONE DI COMPETENZE ATTRIBUITE ALLA CITTA' METROPOLITANA.

Per informazioni rivolgersi a:
dott. Dario Crida - 0667664727                              d.crida@cittametropolitanaroma.gov.it 
dott.ssa  Maria Grazia Bonaventura - 0667665213    m.bonaventura@cittametropolitanaroma.gov.it
dott.ssa Elisabetta Antinolfi - 0667665342               e.antinolfi@cittametropolitanaroma.gov.it
dott.ssa Natascia Simonetti - 0667665301               n.simonetti@cittametropolitanaroma.gov.it
 
 
 

 

AllegatoDimensione
piano settoriale L.42_97.parte I.pdf3.99 MB
piano settoriale L.42_97.parte II.pdf2.72 MB
XHTML 1.0 Valido!